Uova di Pasqua AIL

 

 

Pasqua rappresenta per l’AIL un altro appuntamento fondamentale e ormai consueto per finanziare la ricerca contro le leucemie, i linfomi e il mieloma.

La manifestazione Uova di Pasqua AIL è nata nel 1994 come esperimento a Roma. Si cercava di trovare un’altra grande mobilitazione – oltre a quella già affermata delle Stelle di Natale – per incrementare il finanziamento ai progetti di ricerca e per potenziare i servizi di assistenza ai malati.

Festeggiare la Pasqua con un uovo di cioccolato dell’AIL regala ai nostri pazienti la sorpresa più bella, la speranza!

Insieme a Pasqua possiamo dare vita alla ricerca!

 

Tutti in Piazza il 31 Marzo, 1-2 Aprile.

Con un contributo minimo di 12 euro la Ricerca va avanti e dà ogni anno nuove speranze di vita.

 

Vi aspettiamo...

 

Per conoscere i comuni della provincia di Frosinone in cui saranno presenti i volontari per la vendita delle Uova di Pasqua cliccare al seguente link Comuni


 

Inaugurazione Ambulatorio Pediatrico Ematologico nell'Ospedale "Fabrizio Spaziani"

 

Il servizio è ubicato nel Reparto di Neonatologia, al 6° piano; questo servizio va a colmare un vuoto significativo nei confronti di quei piccoli pazienti del territorio che debbono recarsi nei Centri ematologici romani anche solo per un semplice controllo o per la terapia di mantenimento. Sarà attivata, con i centri romani, una rete (con apparecchiatura informatica AIL) a cura dell’ematologa pediatra, dott.ssa Roberta Battistini, incaricata del servizio. 

 

 

L’AIL di Frosinone “Ireneo Ottaviani” ha voluto fortemente assumere questo impegno; l’avvio del servizio si deve, per il 1° anno, al 72° Stormo dell’Aeronautica Militare di Frosinone ed al suo Comandante, Col. Elio Volpari, che ha fatto conoscere a tutti i suoi dipendenti, sensibilizzandoli, l’importanza del Progetto AIL, ottenendo da ciascuno di questi un’autotassazione che comporti, nel totale, la copertura finanziaria per un anno.

Per il 2° anno, ha assunto l’impegno economico del servizio, l’Azienda Agusta Westland dimostrando tanto cuore per i progetti di alta valenza sociale. L’AIL rende nota a tutti questa notizia perché la giusta informazione può dare conforto a coloro che vivono il disagio di situazioni complesse ed aggravate da spostamenti difficili ed angoscianti”