COVID-19 e pazienti ematologici

 

 

AD APRILE ATTIVO IL NUMERO VERDE AIL EMERGENZA CORONAVIRUS 800 22 65 24

Per rispondere a tutte le vostre domande abbiamo deciso di potenziare per il mese di aprile il Numero verde AIL 800-226524, che sarà attivo dal lunedì al venerdì dalle 15 alle 17 per far fronte al bisogno di conforto, informazioni, orientamento ed assistenza dei pazienti e familiari. Chiamando la linea gratuita sarà possibile parlare con un medico ematologo e a partire dall’ 8 aprile ogni mercoledì (8, 15, 22 e 29 aprile) ci sarà lo spazio per parlare con uno psico-oncologo.

Per maggiori informazioni visita la pagina dedicata al servizio.

 

Inoltre l'AIL mette a disposizione dei pazienti un'area informativa, strutturata sotto forma di “faq” - o risposte a tematiche di interesse ricorrente, come informazioni e aggiornamenti sui benefici sociali e lavorativi derivanti dai recenti provvedimenti; semplificazioni amministrative previste; suggerimenti e indicazioni di carattere clinico in generale; consigli per i bisogni della vita quotidiana.

Per conoscere le risposte degli esperti visita la pagina dedicata.

 


#IOSONOARISCHIO

  

 

AIUTA I PAZIENTI A COMBATTERE L'EMERGENZA.

Chi lotta contro un tumore del sangue oggi rischia di più a causa del Coronavirus. Proprio queste persone potrebbero vedersi tagliare servizi fondamentli per affrontare la malattia: AIL, per la prima volta dopo 26 anni, non potrà scendere in piazza con le sue Uova di Pasqua e molte delle attività che supporta sono a rischio.

Chi è passato per le camere sterili, ha combattuto la malattia aggrappandosi alla vita, ed ha lottato ogni giorno vivendo un isolamento forzato ha tanto da insegnarci oggi. Chi ha visto un familiare, un amico, una persona cara sa quanto sia importante non esporsi e non prendere neanche un colpo di vento.

Questi giorni di paura collettiva ci fanno capire ancora di più l’importanza dei servizi che AIL svolge ogni giorno, da 50 anni, per garantire ai malati onco-ematologici cure e assistenza anche a casa. 

 

SOSTIENI AIL E COINVOLGI QUANTE PIÙ PERSONE POSSIBILE, AIUTACI AD AIUTARE LE PERSONE PIÙ FRAGILI!

 

 

DONA ORA! 

 


 

50 ANNI di AIL!

 

969-2019  50 ANNI DI IMPEGNO AL FIANCO DEI MALATI, CONTRO I TUMORI DEL SANGUE

 

Nel 1969 avere un tumore del sangue significava, in moltissimi casi, non avere un futuro. Oggi un paziente non solo può pensare ad un domani libero dalla malattia, ma può tornare a sognare una vita il più possibile normale. AIL da 50 anni si impegna per aiutare i pazienti ematologici a realizzare i loro sogni, finanziando la ricerca scientifica, sostenendo i reparti di Ematologia, permettendo ai pazienti di essere curati a domicilio o di essere ospitati gratuitamente nelle Case Alloggio durante il percorso di terapia.

Con 81 sezioni provinciali autonome, l’Associazione lavora ogni giorno al fianco di mediciricercatori ed infermieri per garantire a tutti i pazienti le terapie più efficaci e l’assistenza necessaria per affrontare al meglio il lungo percorso della malattia. 50 anni di storia e il lavoro insostituibile di 20mila volontari hanno permesso all’AIL di diventare un punto di riferimento fondamentale per migliaia di malati e per le loro famiglie in tutta Italia.

E' possibile scaricare a questo link la brochure istituzionale che racconta l’impegno dell’Associazione, dalla costituzione ad oggi, al fianco dei malati, contro i tumori del sangue.

Il documento sintetizza con immagini e numeri la nostra attività, il percorso che l’ha resa un punto di riferimento nell’ematologia in Italia e i principali eventi in programma per celebrare questa importante ricorrenza.

 

 

Potete visitare il sito web dedicato ai 50 anni AIL al seguente link: https://cinquantanni.ail.it/index.php